demos & PI
contatti area riservata
RAPPORTO GLI ITALIANI E LO STATO OSSERVATORIO CAPITALE SOCIALE IL MONDO A NORDEST MONITOR ITALIA LE INDAGINI EUROPEE
ULTIME EDIZIONI OSSERVATORIO SUL NORDEST
Giovani e lavoro: la speranza Ŕ l'estero
(13 ottobre 2021)
vedi »
Nord Est: i favorevoli all'eutanasia legale sono ora l'80%
(29 settembre 2021)
vedi »
Covid, secondo il Nord Est durerÓ ancora a lungo
(22 settembre 2021)
vedi »
ULTIME EDIZIONI RAPPORTO SULLA SOCIETÀ VICENTINA
X Rapporto Demos & Pi per Associazione Industriali Provincia di Vicenza
(21 luglio 2011 - file pdf)
vedi »
ULTIME EDIZIONI RAPPORTO SULL'ALTO VICENTINO
Rapporto 2005
(giugno 2005 - file pdf)
vedi »
Rapporto 2004
(gennaio 2004 - file pdf)
vedi »
Rapporto 2002
(giugno 2002 - file pdf)
vedi »
ULTIME EDIZIONI IL CIVISMO NEL NORDEST
Rapporto 2007
(gennaio 2007 - file pdf)
vedi »
Rapporto 2005
(gennaio 2005 - file pdf)
vedi »
ULTIME EDIZIONI ALTRE RICERCHE
Regionali 2015 - le stime di voto per il Veneto
(15 maggio 2015)
vedi »
Il Veneto e la lega
(9 marzo 2015)
vedi »
I veneti e l'informazione
(18 dicembre 2009)
vedi »
OSSERVATORIO SUL NORD EST - IL NORD EST ╚ FAVOREVOLE AL VACCINO OBBLIGATORIO

Svolto su incarico de Il Gazzettino, che ne ospita anche la pubblicazione settimanale, rileva gli atteggiamenti politici e culturali di Veneto, Friuli-Venezia Giulia e della provincia di Trento.
OLTRE METÀ DEI NORDESTINI PER IL VACCINO OBBLIGATORIO
[di Natascia Porcellato]

Mentre la campagna vaccinale continua ad andare avanti, puntando all'80% di copertura indicato dal Commissario Figliuolo come obbiettivo da raggiungere entro la fine di settembre, nelle ultime settimane le polemiche hanno girato tutte intorno all'introduzione dell'obbligo di Green Pass per i lavoratori. Il passaporto verde, infatti, sembra essere ancora lo strumento privilegiato del Governo per evitare di imporre l'obbligo vaccinale.

Come si orientano i nordestini rispetto a questa prospettiva? Secondo i dati elaborati da Demos per l'Osservatorio sul Nord Est del Gazzettino, la maggioranza assoluta (52%) si schiera a favore dell'obbligo vaccinale. Il 25%, invece, pensa sia meglio resti una scelta individuale, ma con le limitazioni legate al Green Pass. Se consideriamo complessivamente questi orientamenti, vediamo che in tutti gli elettorati sono la maggioranza assoluta. Sostenitori del Partito Democratico (95%) e del Movimento 5 Stelle (79%), elettori di Forza Italia (81%) e della Lega (67%), chi voterebbe per Fratelli d'Italia (73%) o per i partiti minori (81%): in ogni settore, l'orientamento è netto e a favore o del presidio vaccinale o del passaporto verde. Il doppio rifiuto -per vaccino obbligatorio e Green Pass- interessa il 23% dei nordestini, ma tende ad essere più consistente tra i sostenitori di Lega (33%) e FdI (27%).

Come sono giudicate le limitazioni legate al Green Pass? Il 44% dei nordestini pensa siano ancora troppo poche e ne vorrebbe di più, il 30% le ritiene adeguate e per il 26% sono eccessive. Vediamo come variano questi orientamenti nei diversi elettorati. Tra gli elettori di Forza Italia emerge soprattutto l'idea che le restrizioni siano troppo poche (63%). Tra quelli del Pd, invece, il 61% ritiene le restrizioni ancora poche e il 38% le valuta come adeguate (38%). Anche tra i sostenitori del M5s la maggioranza si esprime per nuove restrizioni (42%), ma tra di loro cresce anche al componente che le valuta come adeguate (34%). Gli elettorati più divisi sembrano essere quelli della Lega e di FdI: tra chi voterebbe per il partito di Giorgia Meloni, la maggioranza (relativa, 47%) auspica maggiori limitazioni legate al Green Pass, il 22% le ritiene adeguate e il 31% pensa siano eccessive; tra quanti guardano alla formazione di Matteo Salvini, il 40% è dell'idea che le restrizioni siano eccessive, mentre sono sostanzialmente equivalenti le quote di chi le valuta adeguate (29%) e troppo poche (31%).

Infine, vediamo la fiducia nella capacità del vaccino di far terminare l'epidemia da Coronavirus con cui conviviamo da un anno a mezzo: a ritenere che il vaccino sarà la chiave per arrivare a questo risultato è il 62% dei nordestini. Questa convinzione è patrimonio della maggioranza di (quasi) tutti i settori elettorali: la pensa in questo modo l'88% degli elettori del Pd e il 74% di quelli che guardano a Forza Italia, il 56% dei sostenitori del M5s e il 58% di chi voterebbe per FdI. È tra gli elettori della Lega (49%), però, che l'idea che il vaccino farà terminare la pandemia si ferma a un soffio dal 50%.




NOTA INFORMATIVA

L'Osservatorio sul Nord Est è curato da Demos & Pi per Il Gazzettino. Il sondaggio è stato condotto tra il 1 e il 4 settembre 2021 e le interviste sono state realizzate con tecnica CATI, CAMI, CAWI da Demetra. Il campione, di 1000 persone (rifiuti/sostituzioni: 2118), è statisticamente rappresentativo della popolazione con 18 anni e più residente in Veneto, in Friuli-Venezia Giulia e nella Provincia di Trento, per provincia (distinguendo tra comuni capoluogo e non), sesso e fasce d'età (margine massimo di errore 3,1% con CAWI) ed è stato ponderato, oltre che per le variabili di campionamento, in base al titolo di studio.
I dati fino al 2007 fanno riferimento solamente al Veneto e al Friuli-Venezia Giulia. I dati sono arrotondati all'unità e questo può portare ad avere un totale diverso da 100.
I dati fino a febbraio 2019 fanno riferimento ad una popolazione di 15 anni e più.
Natascia Porcellato, con la collaborazione di Ludovico Gardani, ha curato la parte metodologica, organizzativa e l'analisi dei dati. Marco Fornea ha svolto la supervisione della rilevazione effettuata da Demetra.
L'Osservatorio sul Nord Est è diretto da Ilvo Diamanti.

Documento completo su www.agcom.itt
home  |  obiettivi  |  organizzazione  |  approfondimenti  |  rete demos & PI  |  partner  |  privacy step srl  ::  p. iva 02340540240